VERONICHE

“Immagini di donne dal volto velato si susseguono lungo le pareti. Cornici baroccheggianti le inquadrano in un continuo dialogo tra l’immagine, fissa e bidimensionale, e la matericità di un legno che non nasconde le tracce del suo passato. Al centro di tutto, come sempre nell’opera di Francesca De Rubeis, c’è la Donna, essere forte e delicato, archetipo per eccellenza, figura portatrice di molteplici significati nelle sfere del sacro e del profano. Ed è in questa commistione di campi, apparentemente distanti fra loro, in questo gioco di continui rimandi che si trovano le chiavi di lettura di questo progetto. Veronica, persona venerata nella cristianità come la custode della vera immagine divina, ‘vera icona’ appunto, è colei che è portatrice dell’immagine acheropita, l’immagine che è al di sopra di tutte le immagini perché realizzata da mano non umana ma divina. Per tale motivo è custode di una verità superiore, la traccia dell’invisibile che diventa visibile facendoci partecipi del mistero, consentendoci di scoprire ciò che non è visibile a occhio nudo. Allo stesso modo, come moderne ‘Veroniche’, le figure femminili di De Rubeis sono portatrici di una verità tutta femminile che travalica i confini del tempo giungendo fin dentro la nostra quotidianità. I loro capelli, essi stessi simbolo di femminilità, si trasformano in veli che celano il volto, ma non del tutto. Alle volte lasciano trasparire qualche lineamento senza rivelarlo del tutto. Così le ‘Veroniche’ si fanno leggere e dal processo del velare ci si evolve verso quello, mentale, dello svelamento. Tutto in loro è sensualità e compassione allo stesso tempo, eros come forza vitale e rigenerante, come carica che testimonia il mistero della procreazione, dell’amore senza condizioni. È a quel punto che si comprende che tutto ciò è visibile in potenza in ogni donna, e da lei al mondo intero.”

Valentina Trisolino

 

 

Francesca De Rubeis
Veroniche
A cura di Valentina Trisolino
Galleria Gallerati (Via Apuania, 55 – I-00162 Roma – Tel. +39.06.44258243 – Mob. +39.347.7900049)
Inaugurazione: martedì 31 maggio 2011, ore 19.00-22.00
Fino a venerdì 22 luglio 2011 (ingresso libero)
Orario: dal lunedì al venerdì: ore 17.00-19.00 / sabato, domenica e fuori orario: su appuntamento / venerdì 3 giugno 2011: chiusura
Mezzi pubblici: bus: 61, 62, 93, 310; metro: linea B, fermata Bologna (da P.zza Bologna: 400 m lungo Via Livorno o Via M.di Lando)
Ufficio stampa: Galleria Gallerati
Informazioni: info@galleriagallerati.it, www.galleriagallerati.it,